Del mondo che amo

Niccolò è un bambino che adora l’acqua. Può stare ore in estasi davanti a una cascata, oppure a giocare con lo scroscio del rubinetto della cucina. Niccolò è un bambino autistico, che vive un suo intenso mondo interiore, abitato da una Fata buona che lo protegge da tutte le insidie del mondo esterno. Frutto di un intenso percorso laboratoriale con famiglie che vivono quotidianamente l’esperienza dell’autismo, Del mondo che amo percorre, attraverso un’architettura vitale, sonora e verbale, un viaggio intimo nel mondo di Niccolò e, in parallelo, l’odissea di sua mamma, fatta di rabbia, sconforto, paura, senso di colpa, ma anche di perseveranza e amore incondizionato, sorridendo e ironizzando sulla propria condizione. Uno studio fecondo e stimolante della famiglia con un figlio disabile che si presenta ancora come un ambito poco esplorato dai ricercatori.

Lo spettacolo è proposto presso la CasaTeatro Ragazzi e Giovani in occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo.

Ingresso gratuito la sera dell’1 aprile.

Info e prenotazi0ni: eliana.cantone@mutamento.org.


StampaStampa

ALTRI POST DI QUESTA CATEGORIA...