Che fine hanno fatto i libri di favole?

Una ricerca commissionata dalla casa editrice internazionale Pearson ha intervistato un campione di circa 200 genitori e 400 insegnanti britannici. Stabilisce che una mamma o un papà su sei non ha mai letto una favola ai propri bambini prima di metterli a nanna e che uno su tre legge loro un libro non più di una volta la settimana. A fronte di ciò, il tempo che i bambini sotto gli undici anni trascorrono davanti a uno schermo televisivo o di un computer è circa triplo di quello dedicato alla lettura di un libro. Dalle testimonianze degli insegnati risulta invece che se un bambino dichiara a scuola il proprio amore per la lettura o se, terminati gli obblighi scolastici, si fa sorprendere in compagnia di un libro, viene preso in giro dai compagni. La scarsa dimestichezza con le pagine stampate ha ripercussioni sulla capacità di concentrarsi nella lettura anche di materiali scolastici e di utilizzare al meglio le informazioni. Per la lettura, non è forse il caso di trovare un modo per conciliare le nuove tecnologie con le vecchie tradizioni?

http://www.telegraph.co.uk/education/educationnews/9617868/Parents-shun-bedtime-reading-in-favour-of-TV.html


StampaStampa

Altri post in studi e ricerche...