Autismo infantile e accertamenti d’invalidità

L’INPS con un proprio Messaggio, definisce che in caso di autismo infantile l’accertamento di invalidità o di handicap non debba prevedere un nuovo accertamento prima del diciottesimo compleanno.

In realtà l’INPS ha precisato che fra le patologie esenti da revisione (DM 2/10/2007) è espressamente previsto l’autismo, ma lascia aperto un grado di discrezionalità, poiché esenta soltanto le situazioni non “lievi” o “borderline”.

Leggi anche: Cosa si intende per “rivedibilità”?


StampaStampa

ALTRI POST DI QUESTA CATEGORIA...