Vietato non sfogliare a Bookcity: Letture per tutti, nessuno escluso

Come rendere la lettura accessibile a tutti?

—–

Il 18 novembre, si terrà l’incontro “Non uno di meno” presso la Casa della Memoria, a Milano. Una giornata di formazione rivolta ai diversi soggetti coinvolti nella promozione della lettura nei ragazzi nel rispetto delle diverse abilità, con l’obiettivo di informare e dare visibilità ai progetti in essere e consolidare alleanze tra esperienze e competenze diverse.destinata al personale delle biblioteche, a educatori ed educatrici, insegnanti, associazioni, editori e professionisti che si occupano di disabilità. Al pomeriggio è previsto un laboratorio per adulti sulle letture accessibili.

Il 19 novembre La Grande Fabbrica delle Parole ha organizzato la tavola rotonda “Letture per tutti, nessuno escluso” aperta a tutti, specialisti e non, con l’intento si sensibilizzare anche chi non si occupa direttamente di questi temi. In concomitanza con la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e a partire dal Patto di Milano per la lettura, ci si confronterà sul tema della lettura inclusiva.

Al pomeriggio è previsto un laboratorio di letture multisensoriali e accessibili per bambini dai 5 agli 8 anni in collaborazione con la Cooperativa Accaparlante Bologna.

L’obiettivo di queste due giornate è condividere esperienze differenti nell’ambito dell’inclusione e scambiare buone pratiche, per fornire strumenti concreti per abbattere tutte le barriere invisibili che impediscono l’accesso al libro.

Durante Bookcity inoltre sarà possibile visitare “Vietato non sfogliare“, mostra di libri accessibili per bambini con necessità speciali e di libri per l’infanzia dedicati al tema della disabilità. Ideata e realizzata da Area Onlus, si compone di 80 testi di recente pubblicazione che costituiscono uno strumento semplice ed efficace di condivisione e di crescita. Lungo il percorso espositivo, accessibile e interattivo, è possibile scoprire libri tattili con traduzione in Braille, in Lingua Italiana dei Segni, ad alta leggibilità, in simboli, senza parole e audiolibri: veri e propri supporti adattati per agevolare la lettura di chi ha bisogni speciali, ma nello stesso tempo capaci di incuriosire e soddisfare tutti i lettori. La mostra è per la prima volta a Milano, sarà ospitata negli spazi della Casa della Memoria, per poi trasferirsi negli spazi della Ex Fornace, presso La Grande Fabbrica delle Parole.

Letture per tutti, nessuno escluso, Tavola rotonda sulla letteratura accessibile

NON UNO DI MENO – Seminario più Formazione per adulti “Storie in codice”
Invito

Bookcity 2016

Area onlus


StampaStampa

ALTRI POST DI QUESTA CATEGORIA...