- Area – Disabilità a Torino - https://dito.areato.org -

Si possono cumulare i permessi e i congedi?

Come fare se ci si trova ad assistere due familiari disabili?

Se si prende ferie, si ha ancora diritto ai tre giorni retribuiti (“Legge 104″)?

Il congedo retribuito e i tre giorni di permesso “Legge 104″ sono compatibili nello stesso mese?

Questo articolo cerca di rispondere a queste a ad altre domande.

si possono cumulare i permessi e congedi?

Cumulabilità fra permessi e congedi

I genitori possono fruire dei permessi di tre giorni mensili, del riposo di due ore al giorno, del prolungamento del congedo parentale, anche in maniera cumulata con il congedo straordinario nell’arco dello stesso mese, ma come diremo, non fra loro nello stesso giorno. Questo vale anche nel caso in cui la fruizione delle agevolazioni avvenga da parte di un solo genitore, che, pertanto, nell’arco dello stesso mese può fruire del congedo straordinario retribuito (D Lgs 151/01, art. 42, commi 5 ss.) e dei permessi retribuiti (L. 104/92, art. 33, commi 2 e 3) o del prolungamento del congedo parentale (D Lgs 151/01, art. 33)

 

Compatibilità fra i diversi congedi e permessi

Diciamo subito che nei giorni in cui uno dei due genitori fruisce di uno dei seguenti congedi o permessi, l’altro genitore non può fruire di nessun altro di essi:

Riferimento: D Lgs 151/01, art. 42, comma 5 bis

Cumulabilità con il congedo non retribuito per eventi e cause particolari

I due anni di congedo straordinario retribuito e il congedo non retribuito per eventi e cause particolari, sempre di due anni (Legge 53/00, art. 4, comma 4), non sono cumulabili. Anzi, il genitore o familiare che abbia fruito di una porzione del congedo non retribuito, per esempio prima di ottenere la certificazione di handicap per il figlio, potrà beneficiare della retribuzione unicamente per il periodo di congedo straordinario sottratto il periodo di congedo non retribuito utilizzato.

Per esempio: avete fruito di 6 mesi di congedo non retribuito e fate richiesta dei due anni di congedo straordinario. Vi verrà riconosciuto soltanto un anno e mezzo di congedo straordinario.

Assistere due persone disabili

Può capitare che, oltre al proprio figlio o figlia con disabilità, ci debba prendere cura anche di un altro familiare con disabilità.

Può risultare particolarmente utile in questi casi l’integrazione alla Legge 104/92 (art. 33), a proposito dei tre giorni di permesso retribuito, riportata nel Decreto Legislativo 119/2011: “Il dipendente ha diritto di prestare assistenza nei confronti di più persone in situazione di handicap grave, a condizione che si tratti del coniuge o di un parente o affine entro il primo grado o entro il secondo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i 65 anni di età oppure siano anch’essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti.

Genitore di due figli: permessi orari

Lo stesso genitore può fruire contemporaneamente sia dei permessi orari (Legge 104 art. 33) per un figlio disabile di età inferiore a 3 anni, che dei permessi per allattamento per un altro figlio.

Gemelli con disabilità

Nel caso di gemelli con handicap grave le ore di permesso retribuito raddoppiano.

Genitore disabile che assista un figlio disabile

E’ ammesso che un genitore con disabilità possa fruire dei tre giorni di permesso lavorativo retribuito per se stesso e di altri tre giorni per assistere un figlio con disabilità.

 

Aggiornato al 7/11/2017