Quali sono le agevolazioni fiscali?

Le agevolazioni fiscali per la persona con disabilità e chi la ha fiscalmente a carico sono numerose e articolate.

Precisiamo innanzitutto la terminologia fiscale.

Concetto di “fiscalmente a carico“: fino al 2018 si poteva beneficiare delle detrazioni per i familiari fiscalmente a carico, purché questi ultimi rispettassero il requisito di non superare un reddito complessivo di 2.840,51 euro. Dal 1° gennaio 2019 si considerano a carico i figli fino a 24 anni con un reddito non superiore a 4.000 euro.

Deduzione e detrazione

La deduzione e la detrazione rappresentano due modalità diverse per riconoscere agevolazioni fiscali.

Con la deduzione si ottiene una base imponibile ridotta rispetto al reddito complessivo: ovvero, l’importo su cui pagare l’IRPEF è ridotto.

Per esempio, se il reddito lordo è di 20.000 euro, ma spetta una deduzione di 1.200, l’IRPEF si calcolerà su un reddito di 18.800 euro (20.000-1.200).

Con la detrazione si ottiene, invece, un abbattimento dell’Irpef lorda pari ad una determinata percentuale dell’onere detraibile.

Per esempio: dobbiamo al Fisco 1.000 euro di IRPEF; abbiamo speso però 1.000 per lavori di ristrutturazione, su cui ci spetta il 50% di detrazione: dovremo al Fisco non 1.000, ma 500 euro.

Sia per gli oneri deducibili che detraibili il Fisco generalmente pone delle soglie entro le quali riconoscere le agevolazioni fiscali, ovvero un massimo di spesa sulla quale può essere riconosciuta l’agevolazione fiscale.

In alcuni casi (come per le spese sanitarie) il Fisco fissa anche delle franchigie entro le quali non è riconosciuta l’agevolazione.

Per esempio, a fronte di una spesa sanitaria di 1.129,11 euro, la detrazione del 19% si applica su 1.000 euro, poiché l’agevolazione spetta sulla parte di spesa che supera 129,11 euro.

Alcune spese sanitarie godono della detrazione senza franchigia: leggi quali

Ci sono agevolazioni se l'auto è in leasing?

Le agevolazioni fiscali per persone disabili

 

Le agevolazioni fiscali previste per la persona con disabilità riguardano:

  • I figli a carico (detrazioni)
  • Veicoli:
    -detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto e/o l’adattamento
    -Iva agevolata al 4% sull’acquisto
    -esenzione dal bollo auto
    -esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà
  • Ausili e sussidi tecnici e informatici
    -detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per i sussidi tecnici e informatici
    -Iva agevolata al 4% per l’acquisto dei sussidi tecnici e informatici
    -detrazioni delle spese di acquisto e di mantenimento del cane guida per i non vedenti
    -detrazione Irpef del 19% delle spese sostenute per i servizi di interpretariato dei sordi
  • Barriere architettoniche (detrazione Irpef)*
  • Spese sanitarie e di assistenza personale (Deduzioni e detrazioni)

*La legge di bilancio 2021 ha esteso la possibilità di fruire della detrazione del 110% (“superbonus”) a un’importane categoria di lavori: quelli rivolti all’eliminazione delle barriere architettoniche. Il “Superbonus” è stato inoltre esteso alle spese per lavori eseguiti in favore di persone ultrasessantacinquenni.

Guida alle agevolazioni fiscali per disabili

Aggiornato al: 18-1-2021


StampaStampa

Leggi anche...

Lascia un Commento