Come funziona il congedo straordinario retribuito di due anni?

I genitori di un figlio con handicap certificato in situazione di gravità hanno diritto a due anni di congedo retribuito (D. Lgs 151/01 art. 42), in totale nell’arco della loro vita lavorativa. Il diritto a fare domanda di congedo parte da quando al bambino viene riconosciuta la situazione di handicap con gravità (è previsto per legge che le commissioni mediche al termine della visita medico-legale rilascino ai genitori un certificato provvisorio immediatamente utilizzabile per chiedere il congedo).

Vedi “Come richiedere i permessi e il congedo?

Possono fruire del congedo i parenti e gli affini fino al terzo grado, ma soltanto se gli altri parenti più prossimi (figli, genitori, fratelli) sono mancanti, deceduti o anch’essi invalidi.

Ovviamente nel caso dei minori si esclude l’eventualità che il congedo venga preso da figli o coniuge.

Frazionabilità: il congedo può essere fruito in forma continuativa (due anni) o frazionata (in anni, mesi, settimane, e fino alla singola giornata); gli anni sono due in totale, da distribuirsi fra i genitori.

NB: se fra una frazione di congedo e l’altra non vi è un effettivo rientro al lavoro (per es. una frazione termina il venerdì e quella successiva inizia il lunedì) i giorni compresi fra una frazione e l’altra (es. il sabato e la domenica) vengono computati nel congedo.

Ferie: durante i periodi di congedo non maturano ferie, TFR e tredicesima

Si possono cumulare permessi e congedo?

In caso di ricovero: il congedo straordinario spetta in assenza di ricovero, a meno che la presenza dei familiari non sia richiesta dai sanitari della struttura sanitaria

Retribuzione: Durante il periodo di congedo, si percepisce un’indennità corrispondente all’ultima retribuzione, fino al limite complessivo massimo di euro 443.579,06 annui (rivalutati annualmente in base all’indice ISTAT) per il congedo di durata annuale . Nell’indennità mensile è già compresa la tredicesima. Il riferimento legislativo è il D. Lgs 151/01 art. 42 comma 5-ter

Contributi previdenziali: il congedo è coperto dai contributi figurativi, anche economicamente

Quante volte lo si può utilizzare? La legge prevede due anni in tutto, dunque -una volta fruiti gli interi due anni- è impossibile utilizzare il congedo per un ulteriore familiare.

Ultimo aggiornamento: 7/11/2017


StampaStampa

Leggi anche...