Fratelli unici. Legame fraterno e disabilità

Area e il Consorzio R.I.S.O. organizzano il convegno Fratelli Unici, a Torino presso il Centro Incontri della Regione Piemonte, il 6 marzo 2015 dalle ore 9 alle ore 18.

La condizione dei fratelli delle persone con disabilità è stata lungamente trascurata, lasciata sullo sfondo dai curanti e dai servizi preposti al sostegno delle famiglie. Non si parla da nessuna parte dei fratelli delle persone disabili – scriveva nel 1983 Catherine Delauze - Come attraversano, questi sconosciuti, una storia che sembra riguardare solo medici e genitori? Da qualche tempo, tuttavia, le cose stanno cambiando: da un lato i Sibling hanno acquisito maggiore consapevolezza di vissuti ed emozioni, costituendosi in gruppi e  associazioni capaci di dare voce ai loro bisogni e di offrire evidenza ai loro percorsi. Dall’altro lato, professionisti e operatori del settore psicologico e sociale, unitamente alle istituzioni pubbliche e private, si sono impegnati a esplorare il nesso fra legame fraterno e disabilità grazie a metodi di indagine e strumenti di lavoro atti a evidenziare le caratteristiche di una relazione complessa, profondamente segnata dal trauma e nel contempo portatrice di risorse e potenzialità importanti.
Poiché le chiavi di lettura e gli interventi ipotizzabili in questo ambito sono molteplici, risulta fondamentale che quanto viene appreso e sperimentato possa trovare contenitori di pensiero e di lavoro capaci di integrare prospettive e percorsi che in molti casi faticano a incontrarsi. È con questo intento che Area e il Consorzio R.I.SO., attivi da tempo nell’ambito della disabilità sul territorio piemontese, hanno fortemente voluto il convegno organizzato anche grazie alla collaborazione con l’associazione ADR (www.formazione.it) e con due scuole di Specializzazione in Psicoterapia di Torino: la SPP (www.sppscuoladipsicoterapia.it) ed Episteme (www.associazioneculturaleepisteme.com).

Interverranno tra gli altri Régine Scelles, Eugenio Torre, Paolo Cosi, Bert Pichal. 

L’evento patrocinanto dalla Regione Piemonte, ha ricevuto l’accreditamento ECM per 6,8 crediti.

Programma e scheda di iscrizione qui.

Info: Area onlus 011837642  contatti@areato.org


StampaStampa

ALTRI POST DI QUESTA CATEGORIA...