Farsi male in casa non è poi così difficile

Gli incidenti domestici fanno guai seri, anche permanenti o fatali, e, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità, sono la prima causa di morte in età infantile. Ecco perché è importante prevenirli con ogni mezzo, ma soprattutto essere sicuri che questi tentativi vadano a buon fine. A stabilirlo ha provveduto un’indagine statunitense effettuata dagli studiosi dell’Università di Cincinnati su 355 bambini con età media di 6 anni, che sono stati assegnati casualmente a un gruppo di intervento (n=181), per i quali erano installati a domicilio cancelletti per le scale, serrature per armadietti e rilevatori di fumo, o a uno di controllo (n=174), per i quali non veniva adottato nessun provvedimento. Alle verifiche programmate dopo il primo e il secondo anno, la frequenza degli incidenti domestici era significativamente minore (p <0,004) nel gruppo di intervento.
E tra gli incidenti domestici, uno dei più comuni è il ribaltamento del televisore, su cui hanno posto l’attenzione i ricercatori dell’Università di Pittsburgh. Il loro studio pubblicato sul Journal of Surgical Research, ha riesaminato i ricoveri causati da questo incidente. Riferendosi agli eventi registrati presso il Centro traumatologico del loro ospedale pediatrico, ne hanno contati una cinquantina nell’arco di un decennio. Quasi tutti si erano verificati in casa, in presenza di un adulto per quanto non troppo attento, almeno per qualche frazione di secondo. In genere avevano coinvolto bambini piccoli, intorno ai 3 anni, che avevano tentato di scalare il mobile su cui l’apparecchio televisivo era appoggiato. La conseguenza più frequente è stato il trauma cranico, che in un caso si è rivelato anche fatale, seguita da fratture degli arti e da lesioni addominali interne.
Per favorire la prevenzione degli incidenti domestici è online un sito che il Ministero della salute e il Ccm (Centro nazionale per il controllo e la prevenzione delle malattie) hanno affidato all’ISPESL (Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro), il settore tecnico, scientifico e di ricerca dell’INAIL.

Prevenire e affrontare gli incidenti domestici e a scuola dei bambini

Bibliografia: Phelan KJ, Khoury J, et al. A Randomized controlled trial of home injury hazard reduction. The HOME Injury Study. Arch Pediatr Adolesc Med. 2011;165:339-345.

Rutkoski JD, Sippey M, Gaines BA. Traumatic television tip-overs in the pediatric patient population. J Surg Res 2011;166:199-204.


StampaStampa

Altri post in studi e ricerche...

Lascia un Commento