Come si accede all’asilo nido?

Se desiderate iscrivere vostro figlio al Nido o alla Scuola materna, dovrete presentare la domanda presso la segreteria della scuola prescelta, con l’indicazione anche di sedi alternative, allegando le documentazioni mediche (diagnosi funzionale, o certificazione dei Servizi di Neuropsichiatria Infantile, o certificazione di invalidità permanente, o certificato di handicap ai sensi della L. 104/1992).

Il sistema di attribuzione del punteggio attualmente utilizzato dal Comune di Torino rende di solito più facile l’accoglienza dei vostri bambini.

La documentazione prodotta per l’iscrizione al Nido d’Infanzia, verrà inviata alla Commissione H Centrale che provvederà all’eventuale richiesta di assegnazione di un educatore in appoggio alla sezione.

Ricordatevi che già al Nido è possibile richiedere l’indennità di frequenza, un aiuto economico di cui si parla nel percorso intitolato Benefici e permessi

Nota bene: il Consiglio Comunale di Torino sta esaminando una proposta relativa alla revisione del regolamento dei Nidi d’infanzia, che modificherà i criteri di accesso.

È importante ricordarsi di segnalare fin dal momento dell’iscrizione eventuali necessità particolari del vostro bambino, come per esempio una dieta precisa, oppure terapie specifiche, esigenze legate al trasporto, all’assistenza e così via.

Tra i servizi educativi per la prima infanzia (0-3 anni) esistono, oltre ai Nidi comunali, altre strutture che rispondono alle diverse esigenze delle famiglie e sono dislocati in ogni Circoscrizione cittadina: Nidi e Micronidi convenzionati e privati, Nidi in famiglia, Sezioni primavera e Baby Parking. Per cercare il servizio più vicino alla vostra abitazione o al vostro posto di lavoro cliccate qui.


StampaStampa

Leggi anche...