Come si prenotano le visite specialistiche?

Dopo le dimissioni dal reparto di maternità dell’ospedale, il vostro bambino può aver bisogno di visite specialistiche (p. es. ortopediche, fisiatriche, neurologiche ecc.) o di specifici esami di laboratorio (p. es. sangue, urine, feci) o strumentali (p. es. radiografie, ecografie, TAC).

 

Prenotare una visita specialistica

Come si richiedono le visite specialistiche e gli esami?

Tutte le visite di medici specialisti che lavorano all’interno di strutture pubbliche e convenzionate con il Servizio Sanitario, devono essere richieste per vostro figlio dal pediatra di famiglia, che preparerà sull’apposito ricettario un’impegnativa (cioè una richiesta) in cui indicherà la motivazione per cui ritiene necessaria la visita.

Nota bene: le visite a domicilio sono possibili soltanto se il pediatra specifica sull’impegnativa che si tratta di una “Visita domiciliare”.

Ottenuta l’impegnativa, si prenoterà la visita secondo le modalità previste nell’ambito della propria Regione.

In Piemonte è prevista sia la modalità telematica (che richiede di essere in possesso dello SPID, sia la modalità telefonica. Per la prenotazione telematica di una visita specialistica per minori, utilizzare il proprio SPID, in qualità di genitore.

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/accesso-ai-servizi-sanitari/prenotazione-esami-visite-specialistiche

La prenotazione di visite specialistiche domiciliari segue procedure diverse in base all’ASL di residenza.

Per prenotare visite specialistiche a domicilio a Torino: http://www.aslcittaditorino.it/effettuare-un-prelievo-o-una-visita-a-domicilio/?f=s&i=23687

 

Le visite specialistiche a straniere senza permesso di soggiorno valido vengono prescritte dal dallo sportello ISI (Informazioni Sanitarie Immigrati) o dal Consultorio pediatrico o ginecologico.

http://www.aslcittaditorino.it/servizi/centri-isi-assistenza-sanitaria-agli-stranieri/

Aggiornato al 7-6-2021


StampaStampa

Leggi anche...