Come funziona il parcheggio gratuito nelle aree di sosta a pagamento?

Nell’affannosa ricerca di un parcheggio può capitarvi che tutti i parcheggi destinati alle persone disabili siano occupati.

Aggiornamento del 28/01/2020 : con la deliberazione della Giunta Comunale num. mecc. 2020 00249/119 del 28 gennaio 2020, le persone con disabilità e titolari di contrassegno, potranno parcheggiare o far parcheggiare gratuitamente l’auto dei loro accompagnatori in tutte le aree di sosta a pagamento, senza alcuna limitazione oraria.
Non sarà pertanto più necessario richiedere alla soc. GTT spa, il rilascio dell’attestato con validità annuale e l’unica condizione sarà l’esposizione del contrassegno di parcheggio per disabili (permesso H), nella parte anteriore del veicolo, in modo che sia chiaramente visibile per i controlli

A Torino esiste inoltre l’esenzione dal pagamento della sosta sulle “strisce blu” per le persone soggette a dialisi e per i malati oncologici che devono sottoporsi a terapie lunghe e ricorrenti, che possono sostare gratuitamente e senza limiti di tempo nelle vicinanze delle strutture sanitarie.
Questo “permesso terapie”, viene rilasciato presso i centri servizio al cliente di GTT presentando la documentazione medica che attesta le cure alle quali il malato si deve sottoporre.

In accordo con il decreto semplificazioni DL 90/2014 (che rende obbligatorio al comune 1 parcheggio dedicato a persone in possesso del contrassegno di sosta e circolazione, ogni 50 posti a pagamento, anche nell’ambito delle aree destinate a parcheggio a pagamento e gestite in concessione), il Comune ha approvato l’istituzione del permesso gratuito per disabili per tutte le sotto-zone di sosta a pagamento della Città, valido per anche per i minorenni in possesso del permesso di sosta e circolazione di validità almeno quinquennale.

L’attestato ha validità annuale e il rilascio è gratuito.

Leggi sul sito del Comune

Aggiornato il 5-2-2020


StampaStampa

Leggi anche...